I Giovani della Croce Rossa di Firenze al Tenax col progetto “L’AIDS balla con chiunque”

I Giovani della Croce Rossa di Firenze al Tenax col progetto “L’AIDS balla con chiunque”

L’appuntamento dedicato alla prevenzione dell’HIV e delle infezioni sessualmente trasmissibili (IST) e alla promozione di stili di vita sani nasce da un’idea dei Giovani di Croce Rossa di Firenze, in occasione della Giornata Mondiale della lotta all’AIDS e diventa ospite di uno dei luoghi del divertimento più frequentati della città, il Tenax.

Dalle 23:00 alle 3:00 di venerdì 17 dicembre, saranno presenti all’interno del locale Giovani volontari che si occuperanno di coinvolgere i clienti disponibili in varie attività di sensibilizzazione, proposte in forma ludica, nell’apposito corner CRI allestito con materiale informativo, nel quale verranno proposti quiz su HIV e altre IST. A coloro che parteciperanno in forma attiva alle attività verrà regalato un preservativo, grazie alla partnership con l’azienda Durex Italia impegnata nella campagna nazionale di sensibilizzazione CRI LoveRED.

I giovani sono sempre più a rischio infezioni sessuali. Sotto i 30 anni il pericolo è spesso sottovalutato e i risultati sono allarmanti: sifilide, gonorrea, ma anche clamidia, papilloma virus e aids, sono infatti patologie ancora molto diffuse. Le conoscenze su rischi e pericoli per la salute sono spesso sommarie: ad esempio, delle oltre 30 malattie sessualmente trasmissibili, la maggior parte dei ragazzi ne conosce solo 2 o 3 oltre all’Aids, mentre studi condotti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e dall’Istituto Superiore di Sanità rilevano nell’adolescenza la fascia d’età più a rischio.

Da anni, i Giovani della Croce Rossa Italiana portano avanti attività di sensibilizzazione su queste tematiche parlando direttamente ai loro coetanei, incontrandoli nelle scuole, nelle piazze, nei luoghi di aggregazione.” afferma Andrea Francioni, Consigliere rappresentante dei Giovani di Croce Rossa FirenzeL’AIDS balla con chiunque come intervento della campagna di sensibilizzazione SexEdEra che abbiamo lanciato un anno fa, si pone come obiettivo quello di creare un processo educativo non convenzionale, basato sulla condivisione, l’informazione e l’assistenza, che affronti la tematica dell’educazione alla sessualità a 360° in modo scientifico ma accattivante”.

Tags:
, , ,