Elezioni 2020 – Rinnovo del Consiglio Direttivo del Comitato della Croce Rossa Italiana di Firenze

Elezioni 2020 – Rinnovo del Consiglio Direttivo del Comitato della Croce Rossa Italiana di Firenze

Di seguito alcune informazioni in merito alle prossime ELEZIONI 2020, come promemoria:

 

QUANDO E COSA SI VOTA?

Domenica 16 FEBBRAIO 2020 si terranno le elezioni per i Consigli Direttivi

Si potrà votare dalle ore 9.00 alle 20.00 presso il Seggio elettorale (Lungarno Soderini, 11 – 50125 Firenze – Aula Verri, piano terra), previa identificazione (documento di identità e/o patente di servizio e/o tesserino di riconoscimento CRI).

 

COME SI VOTA?

Attraverso le consultazioni, i Soci potranno esprimere la propria preferenza per il Presidente ed il Consiglio Direttivo del proprio Comitato. Il Consiglio Direttivo eletto rimarrà in carica per la durata di 4 anni.

  • TUTTI gli elettori votano per il Presidente e per i 3 membri del Consiglio Direttivo tramite una scheda elettorale.
  • Solamente i Soci Giovani con età compresa fra i 14 ed i 31 anni compiuti riceveranno un’ulteriore scheda elettorale per l’elezione del Consigliere Giovane. Si ricorda che la candidatura del Consigliere Giovane non è legata ad una lista di candidati (Presidente e Consiglieri).

 

Per votare, si appone un segno («X») sulla lista prescelta. Se la lista scelta ha 3 candidati Consiglieri, non si danno preferenze. Se la lista scelta ha invece 4 o più candidati Consiglieri, si danno massimo 3 preferenze («X»).

 

CHI PUÒ VOTARE?

  • Sono titolari di elettorato attivo (ovvero del diritto di voto) i Soci iscritti da almeno tre mesi ed in regola con i pagamenti della quota associativa annuale.
  • Sono titolari di elettorato passivo (ovvero del diritto di candidarsi ed essere eventualmente eletti) i Soci iscritti da almeno tre mesi, maggiorenni ed in regola con i pagamenti della quota associativa annuale.
  • Il percepimento di compensi da parte di Croce Rossa Italiana (Dipendenti ecc.), anche indiretto, comporta per l’intera durata del rapporto oneroso, la sospensione dei diritti elettorali di cui sopra.

 

PROSSIME SCADENZE?

  • Il 20 febbraio 2020, decorsi quattro giorni dalla data delle consultazioni, vi sarà la proclamazione degli eletti.

 

Gli elettori ricevono una sola scheda autenticata, utile per l’elezione del Presidente e dei Consiglieri, ovvero del Consigliere rappresentante dei Giovani a seconda dell’elettorato di appartenenza.

L’esercizio del diritto di voto non è, in nessun caso, delegabile. L’elettore esprime il proprio voto in cabina, senza la presenza di alcuno.
L’elettore inabile a esprimere materialmente il voto, ma dotato di capacità di intendere e volere, esibisce idonea certificazione medica e può essere accompagnato nella cabina da persona di sua fiducia, che esprime il voto conformemente alla sua indicazione. La medesima persona non può accompagnare più di un elettore per l’espressione del voto.

 

Sulla scheda per l’elezione del Presidente e dei Consiglieri:

a. ove la lista sia composta dal Presidente e da tre candidati Consiglieri si può esprimere un unico voto sulla lista prescelta;

b. ove la lista sia composta dal Presidente e da un numero di candidati Consiglieri superiore a tre si possono esprimere fino a tre preferenze per i candidati Consiglieri, compresi nella medesima lista. Il voto si intende riferito anche al candidato Presidente.

 

Sulla scheda per l’elezione del Consigliere rappresentante dei Giovani si può esprimere un unico voto sul candidato prescelto.

Il voto si esprime mediante apposizione di un segno sulla scheda, da cui si evince la volontà inequivoca di esprimere il voto per la lista di candidati prescelti e per il candidato Consigliere rappresentante dei Giovani.

 

Le schede che presentino segni atti a renderle riconoscibili sono nulle; sono altresì nulle le schede ove sia indicato un numero di preferenze a candidati Consiglieri superiore a tre oppure siano state attribuite preferenze a candidati Consiglieri inseriti in liste diverse. Il voto espresso al di fuori dalla cabina è nullo e l’elettore non è più ammesso al voto.

 

Ricordiamo che partecipare, con voto libero, personale e segreto, all’elezione dei membri degli organi statutari dell’Associazione è – a norma di Statuto – un diritto del Socio CRI. Esserci è importante.