Attività

Convegno Nazionale di Storia, Vallombrosa (FI) dal 16 al 18 Giugno 2017

“LA SANITA’ MILITARE E LA CROCE ROSSA ITALIANA NELLA GRANDE GUERRA”

convegnocriLa prima guerra mondiale ha comportato una enorme perdita di vite umane e un numero ancor maggiore di feriti, mutilati e ammalati.

L’impegno sanitario e assistenziale durante il tragico evento fu impressionante, dato il numero di soggetti coinvolti (1.100.000 feriti, 2.500.000 ammalati, 463.000 mutilati) e la scarsezza dei mezzi allora disponibili.

Il convegno ha lo scopo di fare luce su questo aspetto dell’evento bellico, trascurato nella letteratura dedicata alla Prima Guerra Mondiale.

Parteciperanno studiosi della Croce Rossa Italiana, delle Forze Armate, della Società Italiana di Storia della Medicina, dell’Università degli Studi di Firenze nonché di altre Associazioni storico-culturali.

Il convegno verrà svolto nei locali dell’Abbazia Benedettina di Vallombrosa (Reggello – Firenze) e si articolerà su tre giornate (da venerdì a domenica) dal 16 al 18 giugno 2017.

Sono previste anche sessioni monotematiche.

Verrà organizzata una mostra fotografica, una esposizione di materiali dell’epoca e un evento filatelico con mostra di francobolli e cartoline dell’epoca.

La partecipazioni, oltre che ai cultori della materia, sarà aperto a chiunque voglia partecipare e soprattutto agli studenti delle Università e delle Scuole superiori.

Sarà predisposto, nel sito del Comitato CRI di Firenze, un apposito spazio informativo relativamente al Convegno.

SCARICA IL PROGRAMMA:  programma-1.doc

Per chi fosse interessato a presentare una relazione, si riportano le MODALITÀ PER LA PRESENTAZIONE DELLE RELAZIONI:

Inviare alla Segreteria organizzativa i seguenti dati:

  • TITOLO della relazione da presentare al Convegno;
  • Nome, Cognome degli autori. Si intende che il primo nome sarà il relatore;
  • Istituzione di appartenenza degli Autori o in sua assenza indirizzo privato email del primo Autore;
  • Breve abstract (massimo 10 righe) per illustrare il contenuto della relazione proposta;

 

Per informazioni:

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA CRI:

RESPONSABILI:

Col. Riccardo Romeo Jasinski 328 1281058
Sorella Maria Enrica Monaco 335 423745
mail: ufficio.storico@crifirenze.it

Indirizzo postale:

Croce Rossa Italiana Comitato di Firenze
Segreteria Organizzativa Convegno di Storia
Lungarno Soderini 11
50124 FIRENZE

Attività Firenze Notizie

73° corso base per Volontari CRI

accessocrifirenze

Il 21 Gennaio avrà inizio il 73° Corso Base, che permette l’accesso dei nuovi volontari in Croce Rossa. E’ un corso teorico pratico della durata di 23 ore che prevede argomenti quali la storia della Croce Rossa, il Diritto Internazionale Umanitario e alcuni cenni di primo soccorso. Al termine del corso i nuovi volontari conseguiranno anche il brevetto FULL-D, che comprende la rianimazione cardiopolmonare di base con defibrillatore nell’adulto, le manovre di disostruzione pediatrica e la rianimazione cardiopolmonare di base nel bambino e nel lattante.

Clicca QUI e scopri tutti i dettagli

Notizie dal Comitato Locale

4° Corso DIU: Un successo di partecipazione

Corso DIU 2016

Nella giornata di sabato 17 dicembre u.s. si sono ritrovati, nella sala riunioni del Comitato Regionale CRI Toscana, 96 volontari provenienti dalle varie Unità della regione e da altre realtà territoriali per partecipare ad un appuntamento annuale organizzato dal Comitato di Firenze: il corso informativo di base in Diritto Internazionale umanitario. Questa IV° edizione ha visto la presentazione di circa 150 domande, per cui si è dovuto limitare le presenze per rispettare la capienza della sala che ci è stata messa a disposizione dal Comitato Regionale, in quanto la Sala Verri di Firenze non era disponibile per i lavori attualmente in corso.

Il Presidente del Comitato di Firenze, Lorenzo Andreoni, ha rivolto un saluto ai presenti con l’augurio che questa attività formativa sia utile per la crescita della nostra Associazione ed il Direttore del Corso, Riccardo Romeo Jasinski, ha illustrato le motivazione per cui viene organizzato, motivazioni che si rifanno alla “Strategia 2020” del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, recepito dalla Croce Rossa Italiana e avente come obiettivi strategici:

  • Divulgazione e promozione del Diritto Internazionale Umanitario al fine di far acquisire una maggiore coscienza critica alla popolazione rispetto ad eventi quali i conflitti armati e l’uso di armi in generale;
  • Sensibilizzazione dei volontari ai Principi CRI;
  • Sviluppo della consapevolezza e acquisizione di una conoscenza dei principi fondamentali della C.R.I. quali elementi guida per l’azione nell’Associazione.

Con queste premesse sono stati introdotti successivamente dai vari relatori gli argomenti su cui si basa la disseminazione del DIU, dalla nozione ai principi fondamentali e all’evoluzione del diritto internazionale umanitario, per poi continuare ad illustrare il Movimento Internazionale e le protezioni sulle singole categorie: feriti, malati, prigionieri di guerra per concludere con la popolazione civile. Specialmente su questo ultimo argomento, purtroppo sempre al centro dell’opinione pubblica per gli eventi presenti nel contesto mondiale di conflitti armati, si è confermata con l’attenzione dei volontari e l’interesse nel conoscere le attività che vengono svolte dalla Croce Rossa per la protezione di questa categoria di vittime della guerra.

Nella mattinata è venuto a salutare i partecipanti il Prof. Paolo Vanni, Referente Nazionale della Storia della Croce Rossa, la cui materia è incardinata nell’Area 4 dei Comitati. Questi argomenti continuano a svilupparsi data l’attenzione che viene posta per conoscere la nostra storia fin dalle origini, non solo a livello internazionale o nazionale ma anche nelle singole realtà in cui operano i Comitati. Il Prof. Vanni ha illustrato le pubblicazioni che sono state realizzate in questi anni e quelle in corso di preparazione nell’ambito di un progetto di recupero della storia della Croce Rossa Italiana. Infine ha annunciato il Convegno Nazionale sulla partecipazione della CRI e della Sanità Militare nella prima guerra mondiale, che si svolgerà nel mese di giugno p.v. a Vallombrosa (Fi).

Nel pomeriggio, con la consegna degli Attestati di partecipazione si è conclusa questa edizione del 2016 in cui i numerosi volontari hanno manifestato la loro soddisfazione per l’organizzazione del corso sia da un punto di vista logistico che didattico; questo si è potuto realizzare grazie alla disponibilità dei volontari del Comitato di Firenze che nei vari ruoli di docente, addetti alla segreteria e alla logistica, hanno contribuito a questo successo.

Riccardo ROMEO JASINSKI