Notizie

11° Corso Operatore GASPI

GASPI.pngGruppo Assistenza Spedaliera Per Infanzia,
per accedere ai servizi che il Comitato di Firenze
della Croce Rossa Italiana, svolge all’interno dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Anna Meyer di Firenze.

Il corso, per la parte teorica, si terrà presso l’aula Verri del
Comitatodi Firenze della Croce Rossa Italiana in Lungarno Soderini 11, Firenze.

Date e orari delle lezioni di teoria:
SABATO 8 OTTOBRE 2016 dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 DOMENICA 9 OTTOBRE dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00 (incluso test finale)

Per entrambi i giorni il pranzo si svolgerà in maniera autonoma dai partecipanti.
Nr 1 Visita logistica all’interno del Meyer, guidata dal Referente. (Entro 30 ottobre 2016)
Nr 4 Affiancamenti con Tutor al DEA/OBI.
Nr 1 Affiancamenti con Tutor in Reparto SOS Prenotte/Notte
Nr 1 Affiancamenti con Tutor in Subintensiva
Nr 1 Affiancamenti con Tutor in Neurosensoriale
Nr 1 Affiancamenti con Tutor in Psichiatria Infantile
Tu i gli affiancamenti dovranno essere fatti entro 60gg solari dalla data della visita logistica al Meyer

Frequenza obbligatoria, sia per la parte teorica che tirocinio.

Alla fine del percorso formativo sarà rilasciato attestato di frequenza al 11°Corso GASPI, valido solo all’interno di Croce Rossa Italiana.
Successivamente al corso, ai volontari sarà richiesto d’effettuare servizio presso il Meyer regolarmente tu i i mesi. Il corso è rivolto solo a volontari, maggiorenni e attivi della Croce Rossa Italiana con qualsiasi qualifica e appartenente a qualsiasi comitato.

Iscrizione tramite mail entro il 07 ottobre 2016: pediatria@crifirenze.it. 

Non sarà consentito parcheggiare auto, motorini, biciclette, all’interno della sede nei giorni delle lezioni. Si informa che potrebbe essere diffcile trovare parcheggio nelle vicinanze del comitato.
Non verranno consegnati testi su supporto cartaceo saranno inviati via e-mail

 Per info:

Pietro De Carlo
pediatria@crifirenze.it
Telefono 3371107396
Referente del Comitato di Firenze per le attività al Meyer (Gruppo GASPI)

Programma-11°-Corso-GASPI-Ottobre-2016.pdf

 

Attività

Maggiore sicurezza dentro i Nidi: il nuovo anno scolastico 2016 inizia con quasi 400 educatori formati sulle manovre salvavita pediatriche dalla Croce Rossa di Firenze

msp-cl-firenzeFirenze, 17 settembre 2016

Maggiore sicurezza dentro i Nidi: il nuovo anno scolastico 2016 inizia con quasi 400 educatori formati sulle manovre salvavita pediatriche dalla Croce Rossa di Firenze

Un progetto iniziato nell’ottobre del 2014, nell’ambito delle attività legate alla sicurezza della vita quotidiana nelle scuole. La formazione del personale scolastico sulle manovre di disostruzione pediatriche può salvare la vita dei bambini in caso di ingestione non corretta del cibo o di corpi estranei. Un fattore fondamentale, così come sottolineato dal Sindaco Dario Nardella nella lettera ai genitori di pochi giorni fa.

Il processo di formazione dei 370 educatori dei Nidi su Manovre Di Disostruzione Pediatrica, cenni di rianimazione cardiopolmonare di base e 10 regole del Sonno Sicuro ha visto impegnati circa 10 istruttori della Croce Rossa di Firenze ed ha richiesto quasi due anni.

Nell’ottobre del 2014 la Croce Rossa di Firenze e il Comune avevano firmato una convenzione per la formazione di dei primi 100 professionisti delle scuole d’infanzia comunali, di cui 70 completarono il percorso formativo tra gennaio e maggio del 2015.

L’anno successivo, nell’ottobre 2015, la nuova convenzione con il Comune di Firenze prevedeva la formazione di altri 300 educatori degli asili nido, formati nel periodo tra novembre 2015 e giugno 2016.

Secondo i dati Istat il 27% delle morti classificate come “accidentali”, nei bambini fino a 4 anni, avviene per soffocamento causato dall’inalazione di un “corpo estraneo” e/o cibo. In Italia muore circa un bambino a settimana per questo motivo. Negli ultimi anni la comunità medica internazionale ha evidenziato l’importanza della diffusione della conoscenza delle manovre salvavita con lo scopo di evitare che alcune situazioni diventino irreversibili. Chi assiste ai primi momenti dell’evento deve essere adeguatamente formato ad intervenire o a richiedere soccorsi qualificati. E’ importante, per evitare tali incidenti, conoscere non solo le manovre salvavita, con le tecniche di disostruzione e di rianimazione cardiopolmonare di base, ma anche prevenire che ciò possa accadere.  Sempre più spesso accade che i più piccoli siano vittime dell’ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo, come cibo, palline di gomma giochi, caramelle. Un evento che se, non prontamente trattato, in pochi minuti potrebbe evolvere in arresto respiratorio al quale segue l’arresto cardiaco.

La Croce Rossa Italiana si impegna quotidianamente per diffondere la cultura del “primo soccorso sui bambini” nella popolazione, soprattutto in ambienti quotidianamente frequentati dai più piccoli, quali le scuole, le mense, i centri sportivi eccetera, e tra nonni, genitori e baby sitter perché piccole azioni, eseguite consapevolmente, possono salvare una vita.

Iscrizione ai corsi di Manovre Salvavita Pediatriche

Ufficio Stampa
Tel: 3346644623
Mail: ufficio.stampa@crifirenze.it

 

Attività

Raccolta fondi: il 6 settembre “Amatriciana Day” al Forte Belvedere

Dalle ore 20 pasta all’amatriciana per tutti, insieme ai piatti “griffati”

da 14 importanti chef fiorentini e toscani. I fondi raccolti verranno consegnati al presidente fiorentino della Croce Rossa, Lorenzo Andreoni

Amatriciana DayUna serata benefica sulla terrazza del Forte Belvedere, per raccogliere fondi a favore delle popolazione colpite dal sisma che ha devastato l’Italia centrale. L’appuntamento è fissato per martedì 6 settembre, dalle ore 20, e coinvolgerà alcuni dei più rinomati chef fiorentini e toscani, che hanno risposto con grande generosità all’appello lanciato sul web. Il programma della serata prevede una cena a buffet aperta al pubblico, con una quota di partecipazione di 20 euro che sarà interamente devoluta alla Croce Rossa Italiana, rappresentata per l’occasione dal presidente fiorentino Lorenzo Andreoni.

Insieme alla pasta all’amatriciana, però, i partecipanti potranno assaggiare anche i piatti “signature” di una dozzina di importanti chef del panorama fiorentino e toscano: si tratta – in ordine rigorosamente alfabetico – di Gabriele Andreoni (Santo Graal), Fabio Bianconi (‘321), Simone Cipriani (L’Essenziale), Deborah Corsi (La Perla del Mare), Stefano Frassineti (Toscani da Sempre), Paolo Gori (Da Burde), Vito Mollica (Il Palagio), Entiana Osmenzeza (Gurdulù), Maria Probst (La Tenda Rossa), Filippo Saporito (La Leggenda dei frati), Beatrice Segoni (Konnubio), Marco Stabile (L’Ora d’Aria) e Giorgio Trovato (Siena). A questi si aggiunge, direttamente dal Friuli, lo chef Federico Mariutti (Osteria Turlonia, Fiume Veneto – Pn). I fondi raccolti durante la serata saranno consegnati nelle mani del presidente del comitato fiorentino della Croce Rossa, Lorenzo Andreoni, che parteciperà all’evento insieme a una delegazione di volontari della CRI.

“Nel giro di poche ore dal sisma – spiega Marco Gemelli, il ‘Forchettiere’ – la risposta di Firenze è stata sorprendente, con decine di messaggi di adesione non solo da parte degli chef ma anche di fotografi, produttori di vino, professionisti e cittadini interessati a partecipare, anche solo come volontari. Ognuno sta contribuendo alla realizzazione dell’iniziativa con generosità, in base alle proprie disponibilità e ai talenti personali. Il contributo di tutti è importante: chi fosse interessato ad aderire all’iniziativa può scrivere a marco@ilforchettiere.it, ma l’importante è che martedì 6 settembre la città salga al Forte Belvedere per dare un forte segnale di vicinanza alle vittime del sisma”.

Parallelamente al ricavato dell’iniziativa, grazie all’appoggio di Fipe Confcommercio e Fiepet Confesercenti al presidente della CRI fiorentina verrà anche consegnato un maxi-assegno simbolico, d’importo pari alla cifra raccolta fino a quel giorno dai ristoranti fiorentini aderenti all’iniziativa nazionale di solidarietà che prevede di devolvere almeno 2 euro per ogni piatto di pasta all’amatriciana servito nei singoli locali.

La serata è stata resa possibile grande al contributo di numerosi fornitori: la pasta all’amatriciana è stata messa a disposizione dal catering ‘Guido Guidi’, mentre a preparare schiacciate e cantucci sarà Lorenzo Vulashi, il “fornaio-eroe” noto per precedenti iniziative di solidarietà. L’acqua Fonte dei Medici e le bollicine Tenuta del Buonamico sono state fornite da Doreca mentre il vino è offerto dalla Tenuta di Moriano e dalla Famiglia Cecchi. Il gelato sarà fornito dalle gelaterie fiorentine Badiani, Caminia e Vivoli, mentre il caffè è offerto dalla torrefazione Mokarico.

Infine un particolare ringraziamento al Comune di Firenze che ospita l’iniziativa nella struttura museale Forte di Belvedere, a il Bar del Forte e alla società Rear che fornirà il sevizio di guardiania e sorveglianza.