[Racconti] Non posso fare a meno di fare volontariato, fa parte di me!

[Racconti] Non posso fare a meno di fare volontariato, fa parte di me!

L’impegno sociale fa parte di me fin dall’adolescenza, non posso fare a meno di partecipare attivamente alla mia comunità.

Conoscevo Croce Rossa già in Brasile, il mio paese di nascita, a San Paolo, dove vivevo, esiste infatti una sede dell’associazione, ma per motivi di studio, lavoro e impegni politici non riuscivo a dedicarmi al volontariato..

Poi sono venuta in Europa, prima a Madrid, poi a Barcellona e lì, una volta acquisita la padronanza della lingua spagnola, sono riuscita ad avvicinarmi al mondo della Croce Rossa con un corso per attività temporanee. Ma la vita mi ha portato poco dopo a spostarmi in Francia, Austria e Germania, dovendo di nuovo sospendere il mio impegno.

Fino a quando sono arrivata in Italia, dove mi sono stabilita definitivamente e ho potuto dedicare di nuovo il mio tempo al volontariato con un contributo attivo, concreto e continuo.

Nel 2014 ho completato il corso di accesso nel Comitato di Firenze e non mi sono più fermata!

La curiosità mi ha portato ad esplorare le tante opportunità che ti offre un’associazione come Croce Rossa, per capire quale fosse la mia strada. Ho fatto corsi per operatori in emergenza, per operatore sociale in aiuto ai senza fissa dimora, ho frequentato corsi nell’aria sanitaria, fino a quello sul diritto internazionale umanitario.

Mentre andavo avanti nel mio percorso, mi sono sempre più innamorata dei 7 principi fondamentali che ci guidano, che sono alla base del nostro operato, e che non ho mai trovato in nessun’altra associazione: il nostro è un impegno serio, responsabile e organizzato verso l’altro. E’ anche entrare nel suo mondo e cercare di prendersene cura.

Ognuno ha dei talenti che può impiegare nel volontariato, donando quello che sa fare meglio e Croce Rossa, con la sua grande struttura, offre questa opportunità.

Fare volontariato è diventato ormai una parte di me: è perseguire un obiettivo importante, è un dono, è felicità!

La mia vita si compone di tante cose, il volontariato è una di queste, e come poche altre cose mi rende piena e felice. Anche quando non indosso la divisa, mi sento un volontario di Croce Rossa e porto i valori dell’associazione nella mia vita e – spero – in quella degli altri.
Croce Rossa è uno stile di vita per me!

Ricorderò sempre l’emozione di entrare nella sede del Comitato Centrale a Ginevra, ero commossa. Nel momento in cui ho firmato il libro degli ospiti mi sono sentita fortunata e vicina a tante altre persone in tutto il mondo. Ho sentito la responsabilità che comporta far parte di questa associazione, la conferma di una missione, di una cosa che dovevo fermamente realizzare nella mia vita. 

Mi sono sentita orgogliosa di far parte di Croce Rossa!

Valeria Pires Da Silva, dal Brasile all’Italia, operatore sociale e non solo!

Diventa volontario!